Sono in tanti a farsi questa domanda: perchè il cielo è azzurro?

Il fatto che il cielo sia azzurro è una delle questioni più irrisolte relative a questo pianeta. Oggi grazie anche all’aiuto della scienza possiamo affermare con ragionevole certezza che il cielo in realtà prende le sembianze del colore azzurro a causa dell’atmosfera terrestre.

Infatti senza di essa, non riusciremmo a vedere il colore azzurro bensì’ il colore nero tipico dello spazio.

La luce bianca che arriva sul pianeta terra grazie alla presenza del sole si “scontra” con i vari gas in circolazione nell’aria, questo provoca una sorta di deviazione delle luci che vengono riflesse in diverse direzioni.

Quello che succede in pratica è di avere la sensazione che il cielo sia realmente di colore azzurro anche se non è così. La diversa diffusione dei raggi e la loro lunghezza d’onda è un fenomeno conosciuto come Rayleigh Scattering, il fisico che scopri’ per prima questo comportamento.

Tralasciando la spiegazione tecnica, possiamo affermare che il volume della reale luce che si diffonde è inversamente proporzionale alla quarta potenza della lunghezza d’onda, causando una maggiore presenza del colore blu rispetto a quello rosso.

Bene, adesso hai scoperto perché il cielo è  azzurro, per lo stesso motivo non riusciamo a visualizzare le stelle di giorno.

Perchè il sole diventa rosso durante il tramonto?

Già, perchè il sole è rosso al tramonto? In realtà questo fenomeno avviene per via della posizione che assume il sole in un determinato periodo di tempo.

Quando il sole si trova all’orizzonte i suoi raggi ricoprono una maggiore parte dell’atmosfera terrestre rispetto al giorno, questo comportamento causa la perdita di raggi di lunghezza inferiore di onda, (quelli blu) lasciando visibili solamente quelli rossi. Quindi più il sole è calante maggiore sarà la presenza del rosso che riusciremo a percepire.

Perchè invece la nebbia è bianca?

In effetti il colore reale della nebbia è bianco in quanto composta per lo più da particelle pesanti. Di conseguenza, quando è attraversata dalla luce viene riflesso il colore in modo perfettamente uguale a quello che colpisce, dando appunto come colore il bianco.